Consorzio-Via dei Corsi - PrivacyFoundation S.P.A.

Privacy Foundation S.p.A
CiaoLogout
Vai ai contenuti

Consorzio-Via dei Corsi

Pagine di servizio
Cari amici, Io sono Emiliano Monti, vi scrivo perché   già da molto tempo ho affrontato la questione del consorzio, considerandolo illecito nella costituzione dato che il Comune di Velletri non poteva in nessun modo autorizzare la creazione di un consorzio dovuto dal fatto che il comune non nella totalità proprietario delle strade. mi spiego meglio via dei corsi sì divide tra il Comune di Rocca di Papa il Comune di Velletri e anche Nemi. Detto ciò, la delibera non è legittima perché il territorio non è di sua esclusiva competenza. Ma questo è uno dei tanti punti interrogativi che albeggiano su questo Pseudoconsorzio. in primis il consorzio stradale a cui dovrebbe essere stata affidata la gestione e di nuova creazione mentre si evince che sembrerebbe un ente già esistente e che ne abbia molti. Andando a scrutare quelle che sono le varie voci economiche la prima che salta agli occhi è il bilancio consuntivo del 2019. esso dovrebbe essere il primo anno per il quale il consorzio abbia anche se illegittimo effettuato il proprio esercizio. ma scrutare nelle varie voci, l'esercizio precedente ha già maturato 19.000 € com'è possibile?  in seconda analisi esiste nei residui passivi, voce del consuntivo lavori in sospeso per 8.000 €ma gli stessi sono stati portati in bilancio perché, i lavori di per sé stesso sono imputabili ha una autorizzazione precedente, la quale il consiglio doveva valutare la fattibilità in base anche alle parti economiche e successivamente darne avviso di trasparenza anche ai consorziati che avrebbero almeno dato il proprio parere, non essendo attività d’urgenza. Ciò che tutto questo non è stato fatto. voglio precisare che sulla delibera che fu fatta nel 2018 il consorzio è stato autorizzato dal Comune di Velletri notificando non ai legittimi proprietari ma a degli elenchi catastali, i quali non erano corrispondenti a delle realtà esistenti, invalidando anche per questo motivo la costituzione. oltre a questo, io ho fatto delle ricerche sulla società quale questo “consorzio “è stato affidato e a mio avviso la società è solo di facciata. partendo da questo presupposto si può richiedere la delibera al Comune di Velletri partendo poi ora dall'intestatario del sito Internet non risulta essere compartecipante all'interno di nessuna società, però risulta intestatario di consorzistradali.it. inoltre, avendo visto il primo verbale di assemblea risulta un presidente, il quale dovrebbe essere incluso nella camerale del consorzio anch'esso non esiste in nessun consorzio. in terza analisi ho fatto quello che è la visura di tutti i consorzi denominati g3 S.r.l., anche qui amara sorpresa nessuno corrisponde a questo ipotetico consorzio. quindi intanto io capirei chi sono. oltre a questo, però ho visionato la lettera che hanno mandato come diffida al Comune di Rocca di Papa, i quali sì presentano come ente, ma tale non sono perché il consorzio è una società privata che promuove delle iniziative pertanto non può essere inquadrato come ente, perché se tali fosse sarebbe come se il comune delegasse sé stesso e non è possibile nella giurisprudenza perché il delegato non può delegare se stesso. partendo da questo principio unendo l'illegittimità del territorio guarnendo anche la sibillinità dell’Atto costituivo di questo ipotetico consorzio io a mio avviso diffiderei e incomincerei ad agire nel fare emergere tutte queste irregolarità. qualora non interveniamo tempestivamente questi signori a nostro malgrado, hanno una delibera legittima per un giudice che se non eccepita può provocare non una riscossione da parte dell'agenzia delle entrate ma un decreto diretto nei confronti dei proprietari delle vie interessate alla delibera comunale. e allora lì si verificherebbe un atto concreto inoppugnabile o comunque dispendioso per l'utenza che dovrà contrastarlo in tribunale. pertanto, io opterei di prendere atto di questa aggressione che a mio avviso non è neanche utile visto che fino ad ora quello che hanno fatto per via dei corsi sono state tutte delle operazioni inutili e costose. partendo dalla confluenza idrica quando piove, alla crescita delle essenze arboree durante l'estate che rendono la via come un sentiero oltre che da diverso tempo si vengono a verificare degli sversamenti edili all'interno del bosco che nessuno leva o tantomeno solo le iniziative private hanno fatto qualcosa. Per mia esperienza potremmo richiedere l’accesso agli atti per velletri e la domanda ai 2 sindaci rocca e Nemi se hanno autorizzato poi i passi successivi dovranno essere la richiesta di annullamento della delibera motivandola ma solo dopo verificati gli errori commessi. qui’ ho messo dei documenti che confermano quanto scritto in questa missiva. https://www.privacyfoundation.eu/consorzio-via-dei-corsi.html
Privacy Foundation S.p.A.  P.iva 15254801002  Cf 90086940583  Sede Legale Tunisia  
Informazioni sui dati scrivere a Privacy@Privacyfoundation.eu
Torna ai contenuti